Abbigliamento Oxyburn – recensione

Abbiamo testato i capi d’abbigliamento Oxyburn specifici per il trail running

Non è un periodo facile per il trail running, ma, con un po’ di fantasia si riesce a far tutto. Così tra un divieto e l’altro siamo riusciti a crearci i nostri percorsi di allenamento per testare i capi Oxyburn.

Il terreno di gioco

Abbiamo provato i Long Pants Twice, la maglia Core e le calze della linea Escape tra le pietraie e gli ulivi della riviera ligure. Questo il terreno che abbiamo deciso di utilizzare per testare l’abbigliamento. Sicuramente non un clima polare, ma senza nient’altro addosso non possiamo dire di aver patito freddo o aria ( e dire che di questa ne abbiamo presa…)

I sentieri per il test dell'abbigliamento Oxyburn

Long Pants Twice

Il tessuto tecnico compatto dei long pants Twice limita le vibrazioni muscolari aumentando la resistenza. La struttura a celle tridimensionali dissipa il calore in eccesso e favorisce la traspirazione del sudore anche nelle attività più intense. Lo strato a contatto con la pelle è antibatterico e anallergico grazie alla fibra altamente performante Dryarn®.

La fascia in tessuto high-tech avvolge l’addome con la sua morbida consistenza svolgendo una funzione stabilizzante ed è realizzata in taglio vivo per garantire un comfort assoluto. 

Il nostro giudizio: comodità assoluta! Dopo pochi passi ci si dimentica di averli indossati. Una seconda pelle insomma. Abbiamo molto apprezzato la fascia che avvolge l’addome: mantiene coperti e caldi, oltre che sostenere, anche durante i movimenti più assurdi.

Long Pants Twice Oxyburn

COMPOSIZIONE 72% PA – 25% PP – 3% EA – PESO LIGHT 

COMPRESSIONE MEDIA – RANGE DI UTILIZZO 0°C • 40°C – PREZZO 59,90 euro

Core

Il tessuto leggero e morbido e il minimo spessore del modello unisex a manica lunga generano efficacia in termini di riduzione delle vibrazioni muscolari e di stimolazione del flusso ematico. Core si dimostra intimo funzionale adatto a tutti gli sport, migliorando l’ossigenazione e la tonicità muscolare più a lungo, aumentando il controllo dei movimenti e la loro percezione. Lo strato interno in Dryarn® favorisce la traspirazione dell’umidità e del calore mantenendo, in modo costante, il corretto microclima corporeo, anche in caso di temperature elevate. Questa struttura permette di evitare la formazione di cattivi odori, insieme a un aumento della vestibilità e del comfort.

Il nostro giudizio: molto calda e aderente. Forse avremmo preferito che fosse un po’ più lunga, visto che tende a risalire durante la corsa. Però il problema si risolve utilizzandola in accoppiata con i pantalone sempre della Oxyburn.

Core Oxyburn

COMPOSIZIONE 54% PA – 37% PP – 9% EA – PESO LIGHT 

INTIMO FUNZIONALE – RANGE DI UTILIZZO -10°C • 30°C – PREZZO 41,90 euro

Escape

La struttura a densità differenziate della calza Escape garantisce una perfetta vestibilità con effetto ammortizzante e una protezione totale del piede. L’integrazione totale di una struttura elastica anatomica assicura la percezione dei movimenti e il loro controllo. Lo strato interno in Dryarn® è antibatterico e favorisce la massima capacità traspirante.

Il nostro giudizio: anche dopo corse impegnative con temperature più che miti la calza rimane asciutta, ottimo per i nostri piedi. Hanno lo spessore giusto per riparare da sfregamenti senza però essere eccessivamente calde.

Escape Oxyburn

COMPOSIZIONE 70% PP – 26% PA – 4% EA– PESO LIGHT

COMPRESSIONE MEDIUM – RANGE DI UTILIZZO 0°C • 35°C – PREZZO 14,90 euro

Giudizio finale

Abbiamo veramente apprezzato questo kit Oxyburn dedicato al trail running, ideale per le temperature di inizio inverno ligure del nostro test. L’effetto di riduzione delle vibrazioni si sente nei giorni immediatamente successivi all’allenamento, dove il male ai polpacci è sempre in agguato. Muscoli più stabili vuol dire anche recupero più veloce e quindi uscite più frequenti.