Cerro Largo 2799m – Robert Jasper

Alla conquista del Cerro Largo tra i ghiacci sciolti

Robert Jasper, insieme alle guide Jörn Heller e Andi Thomann oltre che al fotografo Klaus Fengler, è partito per esplorare l’ultimo “white spot” del nostro pianeta.

«Lo scioglimento globale dei ghiacciai sta procedendo molto velocemente qui e le mappe spesso non sono precise. «Come alpinista e guida alpina dipendo molto dalle buone condizioni del ghiacci, ma lo scioglimento dei ghiacci, ovviamente, è un problema molto più grande, non solo per noi alpinisti», afferma Robert Jasper.

Enormi seracchi e fessure si sono aperti e hanno reso difficile andare avanti! Tempeste con maltempo, forti piogge e nevicate hanno costretto gli alpinisti a resistere ancora e ancora nel campo base, creato dopo quattro giorni di viaggio attraverso la foresta pluviale.

Dopo quattro settimane di tentativi le provviste anziano a scarseggiare. Approfittando dell’ultima finestra di bel tempo Robert Jasper e il suo team hanno concentrato tutte le energie per salire il Cerro Largo. Riescono ad ottenere la vetta, conquistata solo per load seconda volta, e effettuano la prima salita senza campi intermedi.