IFSC Speed Connected Knockout

La prima edizione di una gara storica: la Speed Connected Knockout

Un nuovissimo format di competizione che vedrà la partecipazione di oltre 50 atleti, rappresentanti di nove nazioni, e che si arrampicheranno su sette muri di velocità situati in sette diverse posizioni in tutto il mondo.

L’evento sarà trasmesso in streaming sulla pagina Facebook ufficiale di IFSC e sul canale YouTube domenica 2 agosto alle 17:00 (UTC + 2: 00), quando gli orologi in Giappone passeranno al 3 agosto: esattamente in quel momento mancherà solamente un anno al debutto dell’arrampicata sportiva ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020, nel 2021.

Atleti provenienti da Austria, Repubblica Ceca, Francia, Germania, Indonesia, Italia, Giappone, Polonia e Russia si sfideranno nel turno di qualificazione iniziale, con i primi 16 scalatori nella classifica generale che avanzano verso la finale.

La fase finale della Speed Connected Knockout seguirà lo stesso modello a eliminazione diretta di una normale Coppa del Mondo di velocità, con la particolarità di atleti che si affrontano faccia a faccia da diversi paesi.

Il presidente dell’IFSC Marco Scolaris ha dichiarato:

“Siamo piuttosto entusiasti di questa competizione. È un formato completamente nuovo, e devo congratularmi con il nostro Dipartimento Sportivo per avermi trovato l’idea, durante questi tempi estremamente difficili. Le nostre Federazioni Nazionali hanno abbracciato il progetto con entusiasmo, e questa è già una grande soddisfazione per noi. “

Gli atleti della Speed Connected Knockout

Tra i partecipanti, il campione del mondo in carica nonchè primo atleta azzurro a qualificarsi alle Olimpiadi Ludovico Fossali, l’atleta francese anch’esso qualificato alle Olimpiadi Mickael Mawem, il due volte medaglia d’oro della Coppa del Mondo in Indonesia Alfian Muhammad e Aspar Jaelolo, sei volte medaglia della Coppa del Mondo. In campo femminile le sorelle gemelle polacche Aleksandra e Natalia Kalucka, che hanno vinto rispettivamente il Campionato mondiale Speed ​​Youth nel 2017 e 2018, l’atleta qualificata olimpica russa Julia Kaplina e la campionessa mondiale Speed ​​2016 Anna Tsyganova.