Spit Magazine
0%

Scroll

For more

Multipitch Abruzzo – Venere dei Marsi
                   

Pubblicato il 17 - 03 - 2022

Multipitch Abruzzo – Venere dei Marsi

Venere dei Marsi: un sito tutto didattico per chi vuole avvicinarsi alle vie di più tiri

Tre vie chiodate alla portata davvero di tutti in un’area dedicata al IX Reggimento Alpini dell’Aquila.

La terra d’Abruzzo e i suoi abitanti non finiscono mai di stupire. Siamo a Venere di Pescina nel Fucino nel sito di Venere dei Marsi, lungo la parete rocciosa “Costa Delle Cerase” che si trova tra il centro abitato, la torre medioevale e il santuario della Madonna Del Buon Consiglio; qui è stato creato dal Caporal Maggiore degli Alpini, Fabrizio Fracassi un vero campo di allenamento dove potersi allenare alla pratica del multipitches, con tre vie di più lunghezze.

Una vera gioia per climbers e un ottimo supporto tecnico per i reparti militari. Abbiamo chiesto direttamente al chiodatore, Fabrizio Fracassi non solo appassionato di montagna ma anche istruttore di alpinismo e di sci, di raccontarci com’è nato questo angolo “scuola” su roccia.

Venere dei Marsi - Passaggi in strapiombo

Con i miei colleghi e istruttori del IX Reggimento Alpini dell’Aquila, ci siamo resi conto che avevamo bisogno di creare qualcosa per poterci esercitare nelle manovre in parete. Le falesie non riuscivano a soddisfare le nostre esigenze e la necessità di velocizzare eventuali interventi.

Allo stesso tempo, organizzando corsi di alpinismo avevamo anche la necessità di un qualcosa di sicuro e ben attrezzato dove la distanza fra uno spit e l’altro non dovesse essere un problema ma ci si potesse solo concentrare sulle manovre. Abbiamo un po’ girato fino a quando non siamo imbattuti nel sito di Venere di Pescina: la location ci è subito piaciuta e il Comune ci ha appoggiato fornendoci anche il materiale. Da qui sono nate queste 3 vie ( due da 3 tiri e 1 da 2 lunghezze) con grado che vanno dal 5b fino al 5c/6a. La chiodatura è davvero ravvicinata e le soste sono tutte in sicurezza.

La roccia è un bel calcare che nei due mesi e mezzo in cui ci siamo impegnati nei lavori ci ha fatto un po’ lavorare con disgaggi e pulizie varie. Qui la sicurezza è davvero prioritaria. Dopo poco che abbiamo per così dire “aperto” il sito, anche i climbers e gli alpinisti che vogliono affrontare qualche via impegnativa sul Gran Sasso hanno dimostrato il loro interesse per queste vie come campo scuola o come palestra di allenamento o ripasso. Insomma oggi l’area è stata anche abbellita e curata non solo dai militari ma da tutti gli appassionati.”

L’area è stata dedicata al “IX Reggimento Alpini dell’Aquila” in ricordo di coloro che hanno prestato servizio in guerra e pace.  Le vie prendono il nome dei tre istruttori in servizio che le hanno realizzate: il primo Maresciallo Giovanni Parisse, il primo Caporal Maggiore Fabrizio Fracassi e il primo Caporal Maggiore Fabrizio Anselmi. Alla realizzazione hanno inoltre lavorato CMCS Bellotta Gaudio, CMCS Delle Spine Settimio, CMCS Iulianella Berardino, CMS Marchione Giulio

Venere dei Marsi - La roccia lavorata

Avvicinamento

Autostrada E80/A25 per Chieti/Pescara e uscire a Pescina. Seguire per il paese di Pescina, prendendo la SP17 da qui in direzione Gioia dei Marsi, prendendo la SS83. Superare l’abitato di Venere. Appena fuori dal paese, svoltare nella seconda stradina a destra, che porta ad una abitazione privata, e parcheggiare facendo attenzione a non intralciare il passaggio per le altre auto. La falesia Venere dei Marsi è subito vicina e visibile. 

Foto Fabrizio Fracassi